Ricordi d’infanzia

La pista ciclabile del Danubio come terra d’avventura

Nell’ambito del mondo in miniatura denominato “Wassererlebnis Mini-Donau”, un’area dedicata all’avventura proprio accanto alla pista ciclabile che percorre la riva meridionale e settentrionale, è stato ricostruito il Danubio in miniatura, dalle sorgenti sino al delta. Qui sarà possibile azionare le chiuse, restando in equilibrio sul muro della diga o semplicemente godendosi gli spruzzi.

 

Martin, che ha nove anni, sgrana gli occhi mentre gli si staglia di fronte il “bambino”. Dopotutto, il “piccolo” è lungo due metri e nuota come un pesce. – Non c’è da stupirsi, perché è di un pesce che stiamo parlando: “Hausen”, chiamato anche storione Beluga, che ha trovato casa nel grande acquario del parco “Wassererlebnis Mini-Donau”, che si trova a Engelhartszell (Alta Austria). Il pesce ha 16 anni ed è ancora un bambino, perché gli storioni raggiungono età inimmaginabili. E diventano semplicemente giganti. Se vuoi saperne di più sul meraviglioso mondo del Danubio, visita la mostra interattiva “Haus am Strom” nella centrale elettrica bavarese del Danubio Jochenstein, posta sull’altra riva del Danubio. Questi sono solo due esempi delle numerose attrazioni per famiglie che si trovano lungo la pista ciclabile del Danubio, un tratto praticamente privo di dislivelli e adatto quindi anche ai ciclisti più piccoli.

 

Qui una terra di avventura attende esploratori grandi e piccini: antichi castelli e palazzi o il Linz Ars Electronica Center, dove i bambini all’interno di un Sound lab possono mettere a punto dei veri e propri hit. Stanco di andare in bicicletta? Passa al treno o alla nave! Qui i piccoli sono autorizzati a inventarsi capitani: il paesaggio in continuo mutamento è un vero e proprio antidoto alla noia. E poi di nuovo sui pedali. (Un suggerimento per i genitori: pianifica piccole tappe da 25-30 chilometri al giorno! Non è prudente esagerare.) La pista ciclabile lungo il Danubio è fiancheggiata da parchi giochi avventura, grandi aree per la balneazione e imponenti rovine di castelli.

 

E poi si arriva Vienna: sono passati 150 anni da quando Johann Strauss ha eretto un memoriale al fiume con il suo “Donauwalzer”. Ogni anno, il mondo intero può ascoltare questo brano leggendario quando i Philharmoniker di Vienna (che nel 2017 hanno compiuto ben 175 anni!) suona il famoso “Sul bel Danubio blu…” in occasione del Concerto di Capodanno! Ci sono altre due attrazioni speciali a Vienna: il giardino zoologico, il Tiergarten di Schönbrunn, e la Ruota nel Prater di Vienna. Questa tratta garantisce una vista straordinaria. La Ruota panoramica consente di rivolgere lo sguardo a est. Ci aspettano nuovi obiettivi: Ad esempio, il Parco Nazionale Donau-Auen, una vera meraviglia per chi ama le avventure a contatto con la natura, con il centro denominato schlossORTH Nationalpark, il mondo romano di Carnuntum o il fantastico Schloss Hof, dove lungo percorsi avventura è possibile assumere le vesti di una cameriera o di uno stalliere e ammirare gli asini bianchi nella fattoria didattica. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per indimenticabili ricordi d’infanzia.

 

Autor: Donau Oberösterreich / Donau Niederösterreich