Vini nobili fra pareti nobili

Architettura moderna tra i vigneti

L’architettura moderna si è diffusa nei vigneti della Stiria. I vini ricevono così l’ambiente che meritano. Meticolosamente strutturato, il paesaggio naturale e culturale lungo le “strade del vino” della Stiria richiede un particolare grado di sensibilità in relazione all’ambiente.

Le rigide simmetrie dei vigneti, il crinale del canneto che ne segna i confini, le vertiginose serpentine delle viuzze strette: questo caleidoscopio di elementi paesaggistici non si presta facilmente ad aggiunte strutturali o interferenze al suo stile. È necessario conoscere le radici storiche, senza perdere il coraggio architettonico per qualcosa di nuovo. È importante trovare l’armonia con la natura, con la sensibilità per evitare di costruire in maniera non appropriata.

I giovani viticoltori stiriani, in collaborazione con architetti progressisti e coraggiosi, sono riusciti negli ultimi anni a raggiungere questo risultato a un livello che ha attirato grande attenzione. Semplici, ma ancora più eleganti, nonostante le maestose dimensioni, le facciate in legno si inseriscono perfettamente nel paesaggio, dove si affacciano sui terrazzamenti dei vigneti, di cui imitano le forme. Semplici cuboidi di cemento a vista, in cui scintillano i più moderni serbatoi in acciaio inox, diventano sofisticati ponti di collegamento a vecchie strutture edilizie, mentre ampie superfici vetrate forniscono la trasparenza e la luminosità interna necessaria.

Tutto questo ha portato a una concezione del tutto nuova dei viticoltori durante il tour ciclistico della regione vinicola della Stiria. Oltre alla grande sapienza che da sempre produce vini di prima classe, a questi pregiati vini viene offerto l’ambiente che meritano. Moderno ma non troppo; elegante, ma non invadente. E a questo proposito, come lo scrittore stiriano Gerhard Roth descrive egregiamente,”il cielo sprigiona un mazzo di colori”, che si ritira lentamente alla fine della giornata. “Il tramonto del sole trasforma il paesaggio in una silhouette. Più scuro diventa, più grande diventa il cielo”. E migliore è il gusto del vino.

Autore: Klaus Höfler